Lo Struzzo

0/5
Not Rated (0 recensioni)
Via del Popolo, 14 /2, Bagno di Romagna
From:€0,00 / night
0
(0 recensioni)
Verifica

A proposito di questo hotel

Grazioso appartamento a due passi dal centro storico del paese, ubicato al primo piano di tranquilla palazzina.
Con simpatia e disponibilità sarete accolti in una piacevole location, con panorama sul borgo antico, noto per le sue storiche terme romane, per concedervi qualche giorno di relax a due passi dal Parco Nazionale Foreste Casentinesi e a poche decine di km dalla riviera romagnola e dalle città d’arte toscane, Arezzo e Firenze.
L’appartamento dispone di 2 camere matrimoniali. La cucina è accuratamente accessoriata: dispone di piano cottura, forno, frigorifero, forno a microonde, macchina per il caffè, batteria di pentole, stoviglie ed utensili e un comodo soggiorno con tavolo e sedie da pranzo e TV. Il bagno dispone di tutto l’occorrente: asciugamani, doccia, bidet, phon, shampoo, lavatrice e asciugatrice, ferro e asse da stiro. Il riscaldamento è autonomo e non manca il WiFi. Dotato di rilevatore monossido di carbonio. L’automobile è consigliata e il parcheggio è in strada. Parliamo: Italiano, tedesco, spagnolo

LOCALITA’ Bagno di Romagna si trova in provincia di Forlì-Cesena, nell’area nota come Romagna Toscana, a pochi chilometri dal confine con la provincia di Arezzo, al di là del passo dei Mandrioli. Bagno di Romagna è il tempio del vivere lento e ha ricevuto, per la bellezza dei suoi paesaggi e della sua storia, un nuovo e prestigioso riconoscimento: è tra i Borghi più belli d’Italia, “I Borghi più belli d’Italia” è un circuito selettivo a livello nazionale, che mira alla valorizzazione di quei borghi italiani che esprimono un campione esclusivo di patrimonio storico, culturale, artistico, ambientale e di tradizioni locali La purezza degli elementi, il calore naturale delle acque, l’intensità dei sapori, la cordialità di una piccola comunità di montagna e la qualità dei servizi, frutto di una lunga esperienza, sono le anime di una terra di incontri: con la storia del lungo legame con Firenze; con il piacere del corpo, coccolato, massaggiato, cullato dalle acque termali; con la natura e la sua rete di borghi e sentieri; con la gastronomia, quella raffinata dei grandi chef e quella conviviale delle piccole locande; con la spiritualità dei luoghi sacri che punteggiano i suoi dintorni. Un luogo davvero interessante da visitare, meta prediletta dai motociclisti che, da entrambi i lati dell’Appennino, si divertono a salire lungo le tortuose curve che portano fino alla vetta del passo, situata a 1173 metri di altitudine.
La destinazione ideale per una gita in moto dunque, ma anche se non siete amanti delle due ruote, sconfinate senza paura a Bagno di Romagna per scoprire le tradizioni di una zona, quella della Romagna Toscana, decisamente fuori dal turismo di massa, ma che allo stesso tempo sarà in grado di riservare piacevoli sorprese a chi decide di visitarla.
Infatti, Bagno di Romagna in realtà è un comune sparso, composto da numerose frazioni e località, tra cui spiccano appunto il capoluogo Bagno di Romagna e la vicina San Piero in Bagno, situate entrambe nella vallata disegnata dal fiume Savio, che sorge da queste parti e sfocia nell’Adriatico a Lido di Savio, in provincia di Ravenna. Iniziate subito con una visita al centro storico di Bagno di Romagna, passeggiando, potrete ammirare il palazzo del Capitano, oggi sede di mostre d’arte e sede dell’archivio storico cittadino, e la basilica di Santa Maria Assunta, una importante chiesa in stile romanico al cui interno ci sono svariate opere del Rinascimento fiorentino, tra cui una statua che raffigura Sant’Agnese, opera di Andrea della Robbia. La basilica, assieme all’oratorio della Madonna del Carmine e alla casa canonica, forma un unico complesso museale. Camminare nelle strette stradine del centro storico di Bagno di Romagna vi riporterà ai tempi del Medioevo e del Rinascimento, tra vecchi edifici, muri di pietra e edifici che ricordano quelli di Firenze, con torri e balconi. La strada principale è via Fiorentini, che si apre sulla bella piazza Ricasoli.
Interessante anche palazzo Salvetti, con il suo balcone antico in ferro e gli stemmi all’ingresso. Le acque termali di Bagno di Romagna sgorgano dalla sorgente ad una temperatura di 45 e vengono convogliate in due stabilimenti termali, oasi di pace e relax per godersi al meglio il vostro soggiorno nel cuore dell’Appennino Tosco-Romagnolo. Le proprietà benefiche di queste acque erano note già ai tempi dei romani, e la loro fama è arrivata fino ai giorni nostri. I due stabilimenti sono le Terme Santa Agnese e le terme Ròseo Euroterme; scegliete in base alle vostre preferenze, ma sono entrambi centri benessere di ottima qualità, dove è possibile fare massaggi rilassanti, idromassaggi o percorsi spa, ma anche avvalersi della bravura dei medici e fisioterapisti in loco, convenzionati con il SSN.

SULLA TAVOLA Dalla contaminazione tra Romagna e Toscana è nata una ricetta davvero unica, che è possibile gustare solo in questo territorio, i “Basotti”, ossia un particolare tipo di tagliolini cotti al forno assieme al brodo.
Tipici sono inoltre i tortelli alla lastra, e il raveggiolo il formaggio freschissimo presidiato da Slow Food.
Lungo la Valle del Savio, non lontano da Bagno di Romagna, corre inoltre la Strada dei vini e dei sapori e si possono gustare molte gustose ricette a base di tartufo. PER DIVERTIRSI Tante le attività che si possono svolgere nei dintorni di Bagno di Romagna: trekking, mountain bike, passeggiate a cavallo, ma anche pesca sportiva e per chi ama l’acqua il battello elettrico che ogni fine settimana offre piccole crociere sul lago di Ridracoli, garantendo una prospettiva unica sull’alta valle del Bidente e sul Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi.

PER TENERSI IN FORMA Le piscine di tre differenti centri termali sono culle di benessere per chi ama il calore delle acque e le coccole dell’idromassaggio. La rete sentieristica della Val di Bagno trek, estesa per oltre 200 km, è la palestra naturale di escursionisti e amanti della mountain bike. I percorsi vita lungo il Savio e nella nuova via pedonale per San Piero sono invece l’itinerario ideale per chi si rilassa con semplici passeggiate.

COME ARRIVARE: La posizione remota di Bagno di Romagna, a cavallo dell’Appennino Tosco-Romagnolo, non la rende certo agevole da raggiungere, e le distanze non sono mai brevi. Posto che certamente ne vale la pena, la strada che la separa da Firenze è lunga poco meno di 90 chilometri, e il tempo di percorrenza si aggira attorno alle due ore. Si attraversano ben due valichi montani, il passo della Consuma, che da Pontassieve arriva fino alla vallata aretina del Casentino, e poi il passo dei Mandrioli, che sconfina in Emilia-Romagna e poi a Bagno di Romagna. Chi si trova a Firenze e vuole raggiungere Bagno di Romagna percorrendo una strada ben più tranquilla, può imboccare l’autostrada A1 fino ad Arezzo, e seguire poi la strada fino a Soci, da cui si inizia a salire per il passo dei Mandrioli. La durata del tragitto è circa equivalente poiché per buona parte si viaggia in autostrada, ma i chilometri sono quasi il doppio. Chi parte da Pisa, Pistoia o Livorno dovrà prima arrivare a Firenze, e poi considerare una delle due alternative appena descritte. Invece, arrivare a Bagno di Romagna da Siena implica prima raggiungere Arezzo tramite la SS73, e poi proseguire per Sansepolcro, Pieve Santo Stefano e imboccare la SS3bis Tiberina fino allo svincolo Bagno di Romagna. Il viaggio dura due ore ma non è per niente impegnativo, dato che non si attraversano i passi appenninici bensì si procede lungo comode strade statali. Infine, dal centro di Arezzo a Bagno di Romagna ci vuole circa un’ora. Ci si arriva in due modi: dal Casentino, viaggiando in direzione nord e salendo per il passo dei Mandrioli, o da Sansepolcro, allungando un po’ la strada in termini di chilometri a favore della comodità del viaggio. Arrivare a Bagno di Romagna con i mezzi pubblici non è semplice, anche se teoricamente possibile. Dal terminal degli autobus di Arezzo, situato davanti alla stazione ferroviaria, occorre prima prendere la linea per Anghiari, quindi cambiare per Pieve Santo Stefano, infine prendere un terzo autobus che conduce a Bagno di Romagna. La durata totale del viaggio da Arezzo è di circa 5 ore, compresi i tempi di attesa per le coincidenze. Paradossalmente è più comodo partire da Firenze Santa Maria Novella in treno, arrivando prima a Bologna Centrale e poi a Cesena; davanti alla stazione centrale di Cesena parte l’autobus regionale numero 138, gestito dalla compagnia Start Romagna, che conduce a Bagno di Romagna in circa un’ora. La durata totale del viaggio da Firenze è di circa 3 ore.